fotoalbum2
Fotoalbum 2 - materiali (QT .mov)
Foto realizzate da studenti di 3 E:
Giacomo Verri, Marcello Palmieri, Megan Olson, Serena Gennari, Giovanni Marcelli, Francesco Cintori
Il progetto

SCARTI A PARTE è un percorso partecipativo - che ha ricevuto un finanziamento regionale all'interno del Piano di azione Locale per un futuro sostenibile, - che intende promuovere la sensibilizzazione ambientale.

L'Associazione IncontrARTI-Spazio ERRE coordina il progetto, con la collaborazione di Form_Attiva e la partecipazione delle future 4E del Liceo di Grafica e 5M dell'Istituto Professionale di Grafica dell'Istituto Superiore d'Arte Venturi.
Il progetto verrà svolto nella prima parte dell'anno scolastico 2014-2015 e le classi si occuperanno della gestione della comunicazione dell'intero progetto (social network, progetto del logo e della grafica coordinata dell'evento), dell'allestimento della mostra e dell'evento finale con produzioni artistiche a partire da materiali di scarto.

Nella fase iniziale del lavoro, svolto nel mese di maggio 2013 le due classi hanno sperimentato il metodo di lavoro del world café, una modalità informale che facilita l’interazione e lo scambio di idee e opinioni tra i partecipanti, che verrà poi proposto anche ai cittadini partecipanti nel corso dell'evento finale. Le classi hanno inoltre svolto un primo laboratorio con Spazio ERRE per favorire la conoscenza dei materiali e individuare i primi approcci creativi.

Il progetto è incentrato su due parole chiave:
scarti e creatività.
In sintesi, prevede la creazione, la distribuzione e la presentazione di un kit di materiali di scarto puliti presso scuole di diverso ordine e grado.
I materiali (sfridi, sottoprodotti, materie prime, seconde, rimanenze di magazzino), che le scuole possono usare per poterli trasformare in senso creativo, sono stati scelti con il contributo delle aziende del territorio già note all’Associazione IncontrArti e sensibili rispetto al tema della sostenibilità ambientale. Nell’arco del progetto, le classi e i partecipanti lavoreranno alla scoperta dei materiali proposti individuandone nuovi sensi e funzioni. Il progetto prevede anche la partecipazione di scuole primarie e secondarie di 1° grado e gli studenti del Venturi potranno documentare anche gli elaborati prodotti dai 'colleghi' più giovani attraverso alcuni incontri durante i quali confrontarsi su quanto realizzato.
Un importante obiettivo del progetto è quello di documentare costantemente le fasi di realizzazione del progetto tramite i social network, che diventano i canali di diffusione e promozione degli esiti per coinvolgere il maggior numero possibile di attori e che sono gestiti il più possibile direttamente dagli studenti, come nel caso del profilo Instagram già attivo e curato da Martina Ricci, dell'attuale classe 3E.

Per ora l'immagine del progetto è ben rappresentata dalla mappa concettuale elaborata da Costanza Berardi, (anch'essa dell'attuale classe 3E) dopo lo svolgimento del world café e che per ora costituisce l'immagine più rappresentativa del progetto appena avviato.

Il percorso sfocerà in una mostra finale, un evento creativo/artistico basato sul coinvolgimento attivo della cittadinanza con un laboratorio aperto, durante il quale i ragazzi coinvolti restituiranno il proprio lavoro e condivideranno le loro scoperte con la cittadinanza, scoperte nate da uno sguardo nuovo su ciò che normalmente viene scartato, reinventandolo, trasformandolo in risorsa.

Le attività del progetto sono realizzate in collaborazione fra l’associazione Culturale IncontrArti, il progetto Form_Attiva (Andrea Panzavolta, Marco Aicardi) e l'Istituto Superiore d’Arte Venturi con il coordinamento di Antonella Battilani, docente di grafica e la partecipazione di Vezia Gallesi, Franca Albonetti, Alessandra Bergamini e Maria Menziani, docenti di grafica e laboratorio.

Instagram: scarti.a.parte
Facebook: Scarti A Parte
IncontrARTI Spazio ERRE
www.facebook.com/spazioerre.org, e-mail: info@spazioerre.org
Form_Attiva:
Andrea Panzavolta apanzavo@yahoo.it
Marco Aicardi maicardi70@gmail.com

pubblicato 16 giugno 2014
aggiornato 4 marzo 2015